Liposuzione/Liposcultura - Dott. Antonio Bellino

Dr. Antonio Bellino
Medicina e Chirurgia Estetica
AntiAging - Nutrigenomica - Trichiatria
Vai ai contenuti
LIPOSUZIONE E LIPOSCULTURA (BODY CONTOURING)

Cosa è?
La liposuzione è un intervento di chirurgia estetica che rientra nella pratica chirurgica del Body Contouring, ovvero permette la rimozione dell’adipe localizzato in determinati distretti corporei attraverso l’uso di cannule chirurghe e di un liposutore, cioè un apparecchio che genera una aspirazione.
La tecnica, con l’evoluzione metodologica, ha trovato nel corso del tempo la possibilità di impiego di cannule che lavorano anche con diversi principi fisici ad esse associate. Ecco allora che oltre alla classica Liposuzione meccanica, si parla di liposuzione Laser mediata o Liposuzione Ultrasonica ad esempio… etc. Fondamentalmente anche in questi casi il fine della cannula è sempre lo spesso: permettere l’aspirazione di adipe in eccesso. Le varie forze fisiche in esame ( ultrasuoni, fascio laser, vibrazioni etc) entrano in gioco con il fine di facilitare più o meno il chirurgo, a volte promettendo un minor traumatismo tissutale.  
La liposuzione è affine come principio alla liposcultura, la quale si avvale di strumenti per rimuovere l’adipe in maniera ancora più settoriale e precisa.

Quando sottoposti?
Le due procedure chirurgiche trovano ampia indicazione in quei pazienti in cui l’approccio con altre tecniche meno invasive (vedi medicina estetica con l’uso o meno di determinati elettromedicali) non permetterebbe di ottenere i risultati prefissi. Premesso che le procedure non vanno interpretate come sostitute totali ad un errato stile di vita ed alimentare, è importante quindi valutare nel paziente sin dall’inizio l’effettiva eseguibilità e risultati della procedura, affinché raggiunga le mete sperate.
È importante valutare trofismo, compatta ed elasticità tissutale e cutanea primo di ogni approccio. Nonché problematiche di fondo legate al distretto in esame.  
Persone anziane ad esempio, in cui tendenzialmente la pelle ha perso la sua forza tensile ed elastica nonché individui in cui persistono zone di adipe nonostante diete molto impegnative e protocolli ginnici anche intensi, hanno alta probabilità di non ottenere dei risultati visivamente soddisfacenti con la sola liposuzione. Si valuta quindi se gli end-points richiesti dal paziente potrebbero manifestare per il naturale riarrangiamento tissutale post-operatorio altri consequenziali inestetismi. Il grasso è pur sempre un tessuto di sostegno e di riempimento volumetrico.
La liposuzione è da intendere non come un intervento “per dimagrire”, ma per “rimodellare e riarmonizzare “le proprie forme.
Stile di vita, attività fisica, alimentazione sono fattori che entrano e giocano un ruolo sinergico nell’ottenimento di quanto si richiede.

Quali distretti posso trattare?
L’intervento può essere indirizzato a vari distretti corporei: Fianchi, glutei, addome, cosce, ginocchia, mento, arti superiori, collo etc.
Spesso il prelievo viene fatto da determinate zone per poi riutilizzare il grasso prelevato e dopo opportuna preparazione, reinserirlo in altri distretti corporei che ne hanno bisogno per la presenza ad esempio di aree di minus o di asimmetrie o per ottimizzare risultati estetici di un precedente intervento chirurgico, come vera e propria “pasta rimodellante”.

Quando non è possibile farla?
Non esistono dei limiti di età per l’intervento. Gli unici limiti sono dettati dalla storia clinica personale del paziente e dalla perseguibilità dei risultati richiesti, che vengono valutati ed affrontati in sede di valutazione chirurgica. Il limite vero al risultato desiderato è il comportamento dei tessuti su cui si andrà a lavorare e la loro effettiva età “fisiologica” che in persone in età avanzate predispone a dei compromessi da accettare.

Quanto dura l’intervento? Quale anestesia viene utilizzata?
Da poche decine di minuti fino a qualche ora, a seconda dei distretti in esame e di quanto richiesto.
Si può procedere in anestesia locale o locoregionale (ovvero si è svegli, ma non si sente dolore) o in anestesia generale.

Dove si fa? C’è bisogno di ricovero?
L’intervento va eseguito in sala operatoria.
Per i piccoli distretti e se non si ricorre all’anestesia generale, il tutto viene eseguito in regime di Day Hospital. Altrimenti potrebbe essere messo in conto la necessità del ricovero di una notte.

Quali cicatrici si notano dopo? E cosa si dovrà fare?
Gli esiti cicatriziali di una liposuzione o di una liposcultura sono minimi e con il tempo divengono del tutto invisibili. Essi consistono dei punti di accesso delle cannule che prevedono piccoli fori studiati in modo da farli capitare in regioni del copro sempre tendenzialmente più nascoste, quali pieghe, solchi, zone interne etc.
Dopo l’intervento verrà posizionata una guaina compressiva da tenere per circa 3 settimane. Per due giorni si richiede riposo, al terzo-quarto giorno si può riprendere la normale attività lavorativa senza eccessi. Dalla terza settimana può riprendere la vita di sempre e i risultati effettivi dell’intervento saranno visibili nell’arco di tre mesi. Si sottolinea che nelle prime tre settimane la zona su cui si è agito apparirà tendenzialmente più gonfia. Poi il gonfiore andrà via.
Si può combinare con altri interventi nella stessa seduta operatoria?
Si. Spesso è una tappa che può precedere e combinarsi con lifting di arti inferiori, arti superiori, collo, addominoplastiche. Etc.

Quali sono i rischi e le complicanze?
I rischi di questo tipo di intervento sono generalmente bassi e correlati tendenzialmente all’esecuzione della pratica in strutture non idonee e senza un’equipe ben formata al riguardo. Le complicanze che potrebbero insorgere come per qualsiasi approccio chirurgico (ematomi, sieromi o infezioni) sono egregiamente gestite e risolvibili se si opta per strutture ben qualificate ed attrezzate e con professionisti formati al riguardo.  

Quanto dura l’effetto dell’intervento?
Dipende dal paziente e da come seguirà i consigli dettati dal proprio medico. Se questo accade, i risultati sono praticamente a vita.  
 
 
 
 
 
 
Torna ai contenuti