CARBOSSITERAPIA - Dott. Antonio Bellino

Dr. Antonio Bellino
Medicina e Chirurgia Estetica
AntiAging - Nutrigenomica - Trichiatria
Vai ai contenuti
La carbossiterapia è una procedura medica che prevede l’immissione sottocutanea o intradermica di anidride carbonica medicale attraverso aghi a sezione molto sottile. E’ bene precisare che si tratta quindi di un gas non tossico, prodotto normalmente anche dai nostri tessuti.
 
Il suo effetto si estrinseca più o meno direttamente attraverso un effetto sia fisico che biochimico, permettendo una maggiore biodisponibilità tissutale di ossigeno e non solo, agendo sul metabolismo lipidico, sulla microcircolazione, su stati tissutali edematosi, sulla collagenosintesi, su stati di pesantezza degli arti, etc.  
 
Sapientemente embricata in percorsi terapeutici ben strutturati, trova spazio in medicina estetica nel trattamento di determinati stadi della panniculopatia edemato-fibro-sclerotica ( PEFS) ovvero della cellulite e dei suoi inestetismi; nella risoluzione di adiposità localizzate , nel miglioramento del trofismo e del microcircolo, degli stati di edema e gonfiore degli arti, in percorsi di skin rejuvenation o embricandola alla stessa chirurgia estetica secondo percorsi ben definiti.
 
Il suo effetto si manifesterà non solo con una migliore armonizzazione estetica del distretto in esame ma, seguendo determinati percorsi, anche con la risoluzione di determinati cortei sintomatologici, quali il profondo senso di stanchezza/pesantezza agli arti inferiori. E non solo.
 
Le zone interessate dalla procedura vanno dagli arti inferiori , agli arti superiori, al collo, al volto, alle palpebre, all’ addome, al cuoio capelluto etc.   
 
La durata di ogni seduta varia in relazione alle richieste del paziente, alle indicazioni del professionista, del percorso scelto e dei distretti in esame.
 
Le sedute molto orientativamente possono in media dalle 6 alle 10 per ciclo. Sempre con un range variabile a seconda degli end-points che il paziente in accordo con il professionista si prefiggono e dello stato di partenza.
 
E’ possibile ripetere il ciclo anche 2-3 volte all’anno.
 
Dopo o durante  la procedura il paziente potrà riportare una lieve ecchimosi o leggero dolore locale in sede di inserzione di ago nonchè un senso di leggero formicolio /crepitio.
 
 
In breve:

 
Indicazioni: Cellulite, adiposità localizzate, invecchiamento cutaneo, calvizie, sintomatologie dolore
 
Durata: Variabile. In relazione ai distretti ed alle richieste del paziente. Ciclo ripetibile 1-2 volte l’anno.
 
Esiti : ecchimosi, lieve dolorabilità in sede inserzione ago.

Dr. A. Bellino
Torna ai contenuti